VERBANIA CALCIO vs DUFOUR VARALLO

VERBANIA CALCIO VS DUFOUR VARALLO

CRONACA PARTITA

24/10/2021

Allo stadio Pedroli di Verbania va in scena il match valevole per la nona giornata del campionato di eccellenza girone A: i padroni di casa ospitano l’Asd Dufour Varallo, fanalino di coda del torneo, cercando di riconfermarsi dopo la vittoria esterna di Borgovercelli.

Sono proprio i biancocerchiati a rendersi più propositivi durante i primi minuti di gioco, soprattutto con un calcio piazzato di capitan Tettamanti respinto dalla difesa avversaria. La Dufour prova ad accendersi e lo fa con il numero 10 Gulin, leader tecnico degli avversari, sempre insidioso nell’uno contro uno e dotato di un grande mancino.

Il primo vero pericolo per i nostri ragazzi arriva al 15’, quando Foresto si incarica di una punizione dal limite dopo fallo di mano di Lombardi: conclusione velenosa in diagonale, ma Chiodi si distende e respinge in corner.

Con il passare dei minuti il match si fa più intenso e aggressivo, ma le occasioni faticano ad arrivare: ci prova Cerutti dagli sviluppi da corner, ma il classe 2001 non riesce ad impensierire la retroguardia della Dufour Varallo.

Al 21’ la partita si sblocca: gli ospiti vanno a segno dopo che Pannariello pennella un traversone dalla sinistra, trovando sul secondo palo Benincasa, libero di colpire indisturbato e appoggiare in rete

I neroverdi guadagnano fiducia, iniziano a fraseggiare con più continuità e precisione, ma i padroni di casa non ci stanno: al 34’ Tettamanti allarga sulla destra per Lamia, che con un preciso rasoterra trova Cerutti in area, libero di insaccare e riportare il match in parità.

I nostri ragazzi attaccano prevalentemente da destra, dove il classe 2000 Usei si rende più volte pericoloso: è proprio il laterale destro, al 34’, a cercare Cerutti con un cross basso, ma il numero 9 viene anticipato dalla difesa ospite.

Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco sono numerosi i calci piazzati, sia da una parte che dall’altra: al 42’ Lombardi viene ammonito dopo un’irregolarità ai danni di Pannariello, concedendo una punizione dal limite: ancora una volta Foresto si incarica della battuta, ma Chiodi blocca comodamente.

La partita perde uno dei suoi protagonisti proprio negli ultimi secondi del primo tempo. Tettamanti accusa un problema fisico, ed è costretto ad uscire tra gli applausi del Pedroli: al suo posto subentra con la maglia 18 Austoni.

I biancocerciati cercano di rendersi ancora pericolosi e lo fanno sempre da destra con Usei:il classe 2000, autore di una grande prova, è prima abile a servire Lipari che strozza però la conclusione, e in seguito è autore di un grandissimo destro dalla distanza che va poco alto.

Si conclude così la prima metà di gioco, con Mister Porcu che nell’intervallo decide di cambiare qualcosa: fuori Lombardi, già ammonito, e dentro Apolloni con la casacca numero 15.

Gli ospiti iniziano meglio la ripresa, esprimendo buone trame e combinazioni offensive, ancora con Gulin protagonista. Il 10 ex Fiorentina penetra più volte nell’area avversaria, ma la Dufour fatica a impensierire Chiodi.

Il Verbania è impreciso in uscita palla al piede e i neroverdi ne approfittano: al 55’ contropiede ospite che si conclude con un diagonale insidioso di Pannariello, sul quale però Chiodi interviene mettendo in angolo.

I padroni di casa necessitano forze fresche, e al 58’ Bianciotto, classe 2003, lascia spazio a Scotto, che va a occupare l’out di destra facendo ruotare Usei a sinistra.

I ritmi della gara si abbassano, complice il gioco spezzettato e le poche occasioni sia da una parte che dall’altra. Tuttavia al 60’ Lipari prova ad accendersi tenta di preparare il destro dal limite, ma viene atterrato in area: il direttore di gara Toscano da  Nichelino indica il dischetto e proprio il numero 11 si incarica della battuta: destro che spiazza Lancini, con i nostri ragazzi avanti per 2-1.

Nonostante ciò la Dufour vuole reagire e lo fa immediatamente: al 62’ un corner basso e teso dalla destra regala il pareggio agli ospiti, dopo che Avvantaggiati anticipa il pallone sul primo palo e lo spedisce in porta, complice la nostra difesa statica e disattenta

Il Verbania cambia anche in zona offensiva: fuori Lipari per Sofia, classe 2000, che prova subito a rendersi pericoloso con un’incursione in area; anche gli ospiti cercano forze fresche negli ultimi metri e allora ecco che Foresto lascia il campo per il numero 17 Pavesi, mentre Imoh subentra a Benincasa

La stanchezza si fa sentire ed entrambe le squadre perdono compattezza: all’80’ Scotto limita bene l’avanzata di Pavesi con un tackle in area, ma la Dufour ci prova ancora, soprattutto da palla inattiva.

I biancocerchiati tentano di sfruttare gli spazi in profondità lasciati dalla difesa ospite, come avviene all’81’ quando Cerutti riceve un rinvio lungo di Chiodi e chiama Lancini a una grande riposta dopo la botta da fuori. È l’ultimo lampo del  9 biancocerchiato che poco dopo esce e lascia spazio al 2002 Guacci.

I padroni di casa cercano di affidarsi alla tecnica e visione di Fodrini, che all’84’ si rende autore di una buona verticalizzazione trovando Austoni: il 18 prova la gran conclusione dal limite, ma la sfera finisce alta.

La Dufour tenta nuovamente di impensierire il Verbania da palla inattiva, sempre col gran mancino di Gulin, ma la difesa biancocerchiata resiste.

Sono 4 i minuti di recupero concessi dal direttore di gara Toscano da Nichelino e i nostri ragazzi provano il forcing finale: prima Austoni cerca l’invenzione con un filtrante per Sofia, ma il servizio è impreciso; poi Usei ci prova da palla inattiva, ma la palla è troppo morbida e la difesa della Dufour respinge senza grandi problemi.

Finisce 2-2 al Pedroli di Verbania, dove Mister Porcu e i ragazzi devono accontentarsi di un pareggio di fronte a una prova tenace dei nostri avversari.

 

TABELLINO 2-2

21’ Benincasa (DV), 34’ Cerutti (V), 61’ Lipari RIG. (V), 63’ Avvantaggiati (DV)