Verbania-Calcio-Luca-Porcu-preparazione-news

Iniziata la preparazione dei biancocerchiati di Mister Porcu

Scarica il comunicato stampa

“Cultura del gruppo e cultura del lavoro” Luca Porcu
sprona i suoi nel giorno del primo raduno.
Il programma delle prossime 5 settimane: 4 allenamenti congiunti,
il debutto in casa in Coppa Italia il 20 settembre
e poi la prima partita di Campionato.

Dopo il rituale saluto della dirigenza – hanno parlato il Presidente Pizzardi, il Vice Presidente Fortis ed il Direttore Generale AnessiMister Luca Porcu apre ufficialmente la stagione 2020-2021 presentando il suo staff e motivando il nuovo gruppo, composto da tanti giovani. Raggiungerà i compagni domani anche l’ultimo acquisto, Ivan Zingaro, forte difensore centrale classe 1989.

Il mio lavoro mi ha permesso di allenarmi al pomeriggio, ho avuto fortuna e mi sono sempre piaciute le piazze importanti. Conosco benissimo quale sia la realtà verbanese, me ne ha sempre parlato molto bene il mio (ex) capitano di Legnano, Michael Corio così quando mi ha chiamato il Verbania non ci ho pensato due volte” – è la prima dichiarazione del neo biancocerchiato.

A partire da oggi, i biancocerchiati sosterranno quattro settimane di allenamento tutti i giorni, sabato escluso, dalle 16,00 alle 18,00 al Centro San Francesco di Verbania. Il primo appuntamento ufficiale sarà la partita di Coppa Italia che si giocherà al Pedroli domenica 20 settembre, cui seguirà la settimana successiva allenamento dal martedì al venerdì e la prima di Campionato, sempre in casa, domenica 27 settembre contro Alicese Orizzonti.

Quattro i test previsti, tutti fuori casa: domenica 30 agosto alle 17,00 con la Vergiatese; domenica 6 settembre con il Feriolo; mercoledì 9 settembre con la Sestese e domenica 13 settembre ancora da definire.

Tanti giovani talenti dalla nostra Juniores che si sono distinti lo scorso anno in serie D ed i primi due esterni d’attacco del 2003 provenienti dalla scuola calcio dell’Accademia Verbania: Cristian Aglio e Nicolò Bianciotto”: il Presidente Pizzardi ricorda che l’obiettivo è quello di ridare alla città un’unica grande e forte realtà calcistica.