Verbania Calcio Andrea Riva Difensore

Si chiude il mercato: tesserato il difensore Andrea Riva

Scarica il Comunicato Stampa completo.

Verbania Calcio Andrea Riva Attaccante

Andrea Riva – difensore

Si chiude il mercato:
stagione finita per Panzani, tesserato il difensore Andrea Riva (2001)
“Dispiaciuti per la prestazione di domenica, anche per i nostri tifosi”
Domani trasferta a Chieri per rialzare la testa

Domenica il Verbania ha fatto la partita ma non ha saputo vincere e mister Corrado Cotta, senza voler sminuire il valore dell’avversario, aveva analizzato con severità l’atteggiamento dei suoi: troppi errori, troppa disattenzione, troppo poco gioco di squadra.

Il direttore tecnico Nicolò Musso commenta la settimana appena trascorsa che ha visto una pronta reazione della squadra, sia psicologica che sul campo, con un lavoro intenso e mirato per reparti. La squadra è ora completa con la chiusura del mercato d’inverno.

“Siamo pronti al riscatto, abbiamo lavorato intensamente in settimana analizzando le debolezze che non ci hanno consentito di portare a casa il risultato pieno ma hanno permesso ad un Fossano più cinico e concreto di uscire con 3 punti dal Pedroli” Dichiara Musso “Al di là dell’aspetto tecnico – di cui si sono occupati mister Cotta ed il suo staff – dispiace aver visto e sentito la delusione dei tifosi domenica ma anche i ragazzi lo hanno capito.”

Conclude Musso “La squadra è completa ora ed è pronta. E’ competitiva e motivata per la conquista della salvezza diretta che è sicuramente alla portata” Si volta pagina, è iniziato il conto alla rovescia ed il calendario indica 13 giornate per raggiungere l’obiettivo.

Intanto il mercato di inverno si è chiuso con l’arrivo dalle giovanili del Como del difensore Andrea Riva, classe 2001. Sarà prezioso aiuto per il reparto perché Luca Panzani deve fermarsi e chiudere anzitempo la stagione a causa di un infortunio occorso in campo ed una pubalgia che necessitano un lungo periodo di cure.

Domani ci attende il Chieri … ed una pronto cambio di passo! Non sono da escludere quindi cambiamenti nell’undici in campo, dettati anche da squalifiche e indisponibilità.