Verbania Calcio Giocatori Presidente Abio

Solidarietà biancocerchiata: un regalo all’ospedale Castelli

E’ il colore e il calore della solidarietà, quello che la prima squadra dell’ASDC Verbania ha indossato ieri per scendere su un campo particolare: l’ospedale Castelli di Verbania, dove ogni giorno tanti bambini ingaggiano una partita che spesso è tra le più difficili da vincere.

Ad accogliere i giocatori, con in testa il dirigente sportivo Graziano Pavesi insieme all’ex presidente Elio Del Monaco, la presidentessa Abio Laura Burnic e i piccoli ospiti del reparto di pediatria che hanno ricevuto un regalo davvero speciale: i proventi del calendario 2019 che ci ha accompagnato tutto l’anno.

Proprio un anno fa, smessa la divisa da campo per il tempo di qualche click, la prima squadra si è messa in gioco per realizzare 12 originali scatti. Stampato in 500 copie il calendario è stato poi distribuito tra le aziende partner e gli sponsor oltre che alle famiglie e ai tifosi, raccogliendo la somma di € 1000 che ieri è stata consegnata all’Associazione verbanese dedita quotidianamente alla cura e al conforto dei piccoli pazienti della Pediatria del Castelli.

Martedì 17, nello Spazio nido del nosocomio verbanese i bimbi hanno avuto così occasione di stringere la mano ai loro campioni, ricevere un piccolo gadget e anche qualche consiglio, è successo anche questo, su come battere i rigori o fare un tunnel all’amichetto.

L’incontro è stato davvero toccante ed emozionante – racconta Del Monaco – Un momento di riflessione per tutti, soprattutto per i giocatori, cui Verbania Calcio cerca sempre di offrire spunti per una crescita non solo sportiva ma anche umana”.

Grazie a chi ha acquistato il calendario, sfogliandone le pagine tutto l’anno ci siamo ricordati che ogni giorno è un buon giorno per fare del bene sostenendo quest’importante iniziativa dedicata ai più piccoli – conclude Pavesi, figura di riferimento per i ragazzi non solo in campo ma anche nei momenti di svago e vita – Al tempo stesso abbiamo diffuso la storica tradizione calcistica verbanese a supporto del grande spirito di gruppo che sostiene e alimenta i nostri ragazzi impegnati quest’anno nel loro debutto in Serie D”.