TANTE OCCASIONI MA POCA PRECISIONE: COL SETTIMO NON BASTA UN BUON VERBANIA

Cronaca ASD VERBANIA CALCIO vs ASD CALCIO SETTIMO

 Di Simone Ramondini

 

Nella gara che precede la pausa natalizia, i nostri ragazzi , nonostante una buona prova offerta sul campo, non riescono a conquistare la vittoria e a superare il Settimo Calcio.

Gli ospiti, che orbitano nelle zone alte della classifica, riescono a espugnare il Carlo Pedroli di Verbania con una vittoria di misura per 1-0

Il match inizia subito con il Verbania in proiezione offensiva, anche se dopo pochi secondi gli ospiti iniziano a occupare meglio il campo, cercando di prendere in mano il pallino del gioco.

Tuttavia, il primo squillo di giornata arriva da parte dei biancocerchiati, con Lamia che trova la conclusione al 9’, ma la sua battuta si spegne debolmente sul fondo.

Col passare dei minuti il Verbania arriva sempre più facilmente dalle parti della retroguardia avversaria, agendo in maniera ordinata e facendo passare ogni pallone dalla cabina di regia diretta da Fodrini.

Al 18’ si accende anche Nicolò Sofia, che si smarca per la conclusione dai 25m, anche se la sua battuta termina alta.

È una gara molto equilibrata senza particolari emozioni, anche se il Settimo si rende molto pericoloso al 25’: De Paolis prova la conclusione a giro, Chiodi respinge e per questioni di centimetri Niang non trova il vantaggio sulla ribattuta; dopo questa occasione ospite, i ragazzi di Mister Porcu cercano allora il capovolgimento di fronte e innescano un contropiede, con Sofia che cerca nuovamente la conclusione, la quale finisce però tra le braccia di Maggi.

Il Verbania continua a proporsi in zona offensiva, ma parecchi errori tecnici e la mancata precisione sulla trequarti avversari limitano la pericolosità dei padroni di casa; è anzi il Settimo a rendersi insidioso e a trovare il vantaggio al minuto 36: dopo un’azione confusa sul lato sinistro dell’area di rigore, Dansù riesce a scaricare per Stano che dal limite buca Chiodi con una conclusione all’angolino.

La prima frazione di gioco termina dunque con gli ospiti in vantaggio ed ecco che nell’intervallo Mister Porcu decide di apportare qualche modifica: fuori Sofia per Margaroli, che va ad occupare l’out di sinistra, mentre Usei viene avvicinato a Cerutti creando una nuova coppia d’attacco.

È proprio il neo entrato Margaroli a voler suonare la carica ai suoi: dopo soli 5 minuti della ripresa  il 15 biancocerhiato prova subito la conclusione dalla distanza, anche se si spegne sul fondo. Si tratta comunque si un buon segnale per quanto riguardo l’atteggiamento dei padroni di casa, dato che dopo nemmeno un minuto i nostri ragazzi vanno a centimetri dal gol del pareggio: Lamia si inventa un grande servizio per Cerutti che da posizione molto favorevole non riesce a inquadrare la porta e spedisce sull’esterno ella rete.

Il Verbania prosegue alla ricerca del pareggio e al 19’ arriva un’altra occasionissima, questa volta inaugurata da Usei: il numero 10 si smarca in area con una gran giocata personale, calcia e l’estremo difensore del Settimo respinge; allora Cerutti, in agguato, prova a concludere a rete e viene atterrato dal portiere avversario, ma per il Direttore di Gara sacco si può continuare.

È un episodio che lascia parecchi dubbi, anche se il Verbania non si lascia trascinare dal nervosismo e prosegue nel suo intento, decidendo di affidarsi a forze fresche: al 71’ Fodrini lascia spazio a Quintero e pochi secondi dopo i nostri ragazzi vanno ancora vicinissimi alla rete, sempre con Cerutti protagonista: Lamia calcia dalla distanza, Maggi ancora una volta non blocca e il pallone finisce tra i piedi del 9 biancocerhiato che però fallisce un’occasione davvero ghiotta, facendosi ipnotizzare dal numero 1 del Settimo.

Il Verbania cerca di alzare il proprio baricentro lasciando inevitabilmente spazi alle ripartenze avversarie, come avviene al 34’ quando Niang rifinisce un contropiede molto pericoloso ma trova dinanzi a se Chiodi, pronto ad opporsi e a negare così il raddoppio degli ospiti.

Negli ultimi minuti il Verbania tenta davvero il tutto per tutto con un gran forcing finale: all’80’ Lamia ci prova ancora col sinistro ma la sua conclusione è larga, mentre cinque minuti dopo sempre il classe ’84 tenta la girata dagli sviluppi da corner, ma la sfera termina alta facendo così sfumare un’altra grande occasione da goal.

Il centrocampista numero 4 del Verbania sembra l’ultimo ad arrendersi e l’ultimo tentativo dei biancocerchiati arriva ancora dai suoi piedi al 93’: Usei scodella in mezzo, Zingaro che agisce da torre e fa arrivare la sfera tra i piedi di Lamia che però non riesce a coordinarsi in maniera ottimale, facendo così terminare la sua girata di destro sul fondo.

Gli uomini di Mister Porcu sono ormai sbilanciati in avanti e inevitabilmente il Settimo trova una nuova ripartenza al 94’, anche se Niang strozza la conclusione e non riesce a impensierire Chiodi: è l’ultima emozione di questa diciassettesima giornata, in cui i nostri ragazzi, nonostante una buona prova e le molteplici occasioni non sono riusciti ad essere sufficientemente cinici e concreti per guadagnare punti.

Ora è il momento di ricaricare le pile in vista delle gare seguenti alla pausa natalizia, con un nuovo anno pieno di emozioni ormai alle porte.