Verbania Calcio Nicolò Gambino

Tre domande a Nicolò Gambino, convocato in rappresentativa nazionale

Intervista realizzata mercoledì 4 marzo 2020.

La Lega Nazionale Dilettanti ha comunicato la lista ufficiale dei convocati per il pre-raduno in rappresentativa, in vista della partecipazione alla prossima Viareggio Cup. Siamo orgogliosi di poter dire che Nicolò Gambino, attaccante della prima squadra, ne fa nuovamente parte. Il ragazzo, già convocato nel raduno dello scorso gennaio, è stato infatti selezionato da Giuliano Giannichedda.

I ragazzi scelti sono 26 e la lista si assottiglierà fino ad arrivare ai 23 che saranno inseriti nell’organico ufficiale per partecipare alla 72^ edizione della Viareggio Cup. Il pre-raduno si svolgerà dal 10 al 16 marzo e la selezione scenderà in campo martedì 17, giovedì 19 e sabato 21.

Abbiamo posto tre domande al nostro giovane biancocerchiato per conoscerlo un po’ di più:

Cosa significa per te essere convocato ed avere la possibilità di far parte di un team considerato l’eccellenza dei giovani promettenti nel massimo campionato dilettantistico italiano?
“Sono molto contento. Da sempre cerco di lavorare sodo con il gruppo e sono contento che il mio impegno sia riconosciuto e ripagato con la convocazione. Andare a confrontarsi con i migliori non è facile, perché in rappresentativa il livello è alto ed i giocatori sono molto forti. Sempre che non cambino le cose, domenica siamo in trasferta a Lavagna e mercoledì abbiamo una trasferta difficile a Caronno, dopo la quale la squadra mi lascerà a Milano e proseguirò per il ritiro. Sono davvero orgoglioso di questa opportunità e ci tengo a ringraziare chi mi accompagna ogni giorno: il mister, la società e tutti i miei compagni.”

Hai già vissuto il ritiro a gennaio: che esperienza è stata?
“È stata una bellissima esperienza, che mi ha permesso di conoscere professionisti molto competenti. Mister Giuliano Giannichedda oltre ad essere esperto e preparato è una persona molto disponibile e alla mano, quindi posso dire di essermi trovato bene sotto tutti i punti di vista. Sono stati due giorni di allenamento intenso, mattina e pomeriggio, nel quale abbiamo giocato partite e provato schemi. Lo stimolo migliore deriva dal confronto con gli altri, perchè tre giorni sono pochi per essere seguiti personalmente.”

Nicolò Gambino calciatore: come ti descrivi con tre aggettivi?
“Sicuramente uno dei miei punti di forza è la fisicità, data la mia altezza. Direi poi che il sinistro è il mio piede migliore, mentre la velocità è un po’ il mio punto debole.”

Ultima domanda: per che squadra tifi?
“Milan… e Verbania ovviamente!”