Verbania Calcio: esultanza dopo il gol di kambo

Verbania Calcio – Accademia Borgomanero: poker e allungo in vetta

Consapevolezza e concentrazione: la chiave del successo si nasconde nella serenità – e serietà – con la quale i nostri ragazzi scendono in campo ogni domenica” dichiara il presidente Elio Del Monaco nella giornata più bella che il Verbania Calcio abbia vissuto sino ad oggi. E non certamente solo per il risultato sportivo, soprattutto per gli oltre 700 spettatori, la coreografia, il calore e l’affetto della città e dei tifosi, capaci di accogliere nel migliore dei modi il big match di giornata del Campionato di Eccellenza nello storico stadio Pedroli.

Tre reti nel primo tempo ed un rigore nel secondo oltre a pochissimi pericoli vissuti dalla parte di Russo si traducono – senza tema di smentita – in una vittoria netta, conseguenza di una prestazione praticamente a senso unico per la quale i ragazzi di mister Roberto Frino dimostrano di essersi preparati a dovere, sia fisicamente che mentalmente. E’ vero che le assenze di uomini importanti fanno sempre la differenza nell’assetto di una squadra, è altrettanto vero che nella capacità di credere in se stessi ed adattarsi alle necessità del momento risiede la vera forza di un gruppo.

E, sino ad oggi, la forza di questi ragazzi è stata soprattutto mentale, uniti e votati allo stesso obiettivo nonostante le temporanee assenze di uomini importanti, per diffide e cartellini o per problemi fisici come Lucio Ciana ed Andrea Adamo, che speriamo di rivedere presto in campo.

I numeri oggi dicono questo: 17 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte; 44 goal fatti e 13 subìti; miglior attacco e miglior difesa; in testa alla classifica in solitaria da 9 giornate.

A confermare il gran momento della compagine di mister Frino ci ha pensato la partita di domenica: sono stati 90 minuti praticamente privi di sbavature in cui si è visto davvero tanto Verbania e pochissima Accademia. Sin dai primi minuti il gioco è in mano ai biancocerchiati che spingono forte e si presentano spesso in area rossoblu. Al 3’ una punizione di Corio al limite dell’area si perde a lato. All’8’ Fortis pesca Austoni in area che serve Gatti ma Tornatora intercetta e salva in angolo di slancio. Al 15’ è Kambo a presentarsi davanti al n. 1 rossoblu che para con facilità, non cosi 20 minuti dopo. Lancio di Austoni da metà campo per Artiglia che controlla e serve con precisione uno smarcato Kambo che di potenza trafigge Tornatora per la gioia dei tifosi. E’ il 35’ e, nemmeno si ha il tempo di scrivere sul taccuino che al 37’ Kambo approfitta di un infelice ribattuta su Salice in area e, con grande fiuto, di tacco indirizza nuovamente la palla in rete. E’ 2 a 0, l’Accademia cerca di reagire con Poi in area al 43’, fermato da fuorigioco. Sul rovesciamento di fronte Kambo in area serve con un preciso diagonale Artiglia che dal limite dell’area piccola insacca. E’ il 44’ e dopo poco l’arbitro manda negli spogliatoi con i biancocerchiati avanti di tre reti a zero. Il secondo tempo è di pura gestione, i ritmi si abbassano in attesa del gioco dell’Accademia che non riesce a reagire. Al 28’ si chiude la partita: doppio giallo per Salice per uno sfortunato mani in area e rigore per il Verbania. Se ne incarica Musso che non sbaglia e consegna di fatto la vittoria ai verbanesi. Roberto Frino rimane con i piedi per terra “Non ci aspettavamo una risultato così netto ma, da come abbiamo preparato la partita, speravamo di poterla vincere. Oggi comunque non cambia nulla, mancano ancora 8 partite e dobbiamo mantenere alta la concentrazione”

Domenica è stata giornata biancocerchiata, nessun abbonamento valido e lo speciale “cadeau” di Vega Occhiali che ha riservato ai presenti una speciale card che dà diritto ad un controllo dell’efficienza visiva e lo sconto del 25% su un occhiale da vista o da sole. Sono stati partner particolari anche Fideuram di Alessio e Massimo Soggia oltre a Franzetti Gomme, che ha omaggiato il pallone in campo.

E’ ancora troppo presto per sapere se questa domenica possa essere considerata come l’appuntamento cha abbia dato la svolta decisiva alla stagione. Non lo sappiamo ancora se sarà il Verbania a vincere il campionato di Eccellenza, di certo l’esperienza vissuta al Pedroli rimarrà a lungo nei cuori di chi l’ha vissuta. Onore al merito agli avversari che, domenica dopo domenica hanno incontrato i biancocerchiati, onore ai 22 ragazzi che vestono  con orgoglio  una   maglia di grande tradizione, onore a chi con grande serietà sta cercando di riaccendere in città la passione per il calcio.

Il racconto completo della giornata con le immagini di Nicola Genati è disponibile qui.
Condividi le tue foto preferite sui Social taggando
@AsdcVerbania e #ForzaVerbania 💙💛❤️ 


Formazioni
Asdc Verbania (4-3-3)
Russo, Sistino, Lenz (44’ st Borgotti), Gatti, Fortis, Kambo (21’ st Romano), Corio (41’ st Tinelli), Ramponi (1’ st Piraccini) Austoni (Cap.), Musso, Artiglia (36’ st Bianchi)
All. Roberto Frino
Cavadini, Bianchi, Romano, Piraccini; De Lucia, Tinelli, Borgotti, Schivalocchi, Greco

Accademia Borgomanero (4-3-3)
Tornatora, Anderson (6’ Cerutti), Ottina, Silva Fernandes, Salice, Moia (Cap.), Poi (27’ st Giordani), Giovagnoli (5’ st Cabrini), Beretta, De Bei, Secci (40’ st Monzani)
All. Alessandro Ferrero
Piras, Cerutti, Francioli, Donzelli, Monzani, Dianka, Cabrini, Giordani.

Arbitro: Sig. Alessandro Silvestri di Roma
Guardalinee: sigg. Gheorghe Mititelu e Umberto Galasso di Torino

Reti:
35’ e 37’ pt Dylan Kambo
44’ pt Edoardo Artiglia
28’ st Marco Musso (rig.)

Ammonizioni
9’ (AB) Silva Fernandez
15’ (AB) Salice
20’ Lenz
26’ st (AB) doppio giallo ed espulsione Salice

Spettatori
Oltre 700