Verbania Calcio torna a vincere grazia ai gol di Artiglia e Ramponi

Verbania Calcio ritorna a vincere con i gol di Artiglia e Ramponi

Articolo di Arianna Tomola tratto da La Stampa di lunedì 01 Aprile 2019

Il Verbania ha ripreso a correre. Per restare padroni del proprio destino i biancocerchiati, primi con due punti di vantaggio sul lanciatissimo Pont Donnaz, ieri non avevano altra scelta che vincere. E al Pedroli lo hanno fatto nel primo tempo contro una Pro Settimo che ha giocato a viso aperto, anche a costo di farsi trovare sbilanciata in qualche occasione.

Accelerare in attacco – dopo tre pareggi e una sola rete realizzata – era la priorità del Verbania, in gol ieri coi giovani esterni Artiglia e Ramponi. Tornare sul pezzo dopo l’amichevole con il Novara di giovedì sera era l’obiettivo della Pro Settimo, le cui energie fisiche e mentali hanno forse risentito dell’impegno infrasettimanale. Se i torinesi si sono presentati al completo, partendo con la difesa a tre, il Verbania ha dovuto rinunciare in extremis all’infortunato Sistino arretrando Musso al suo posto e inserendo Piraccini davanti alla difesa con Corio.

Il Verbania è subito propositivo e la prima mezzora è di mano biancocerchiata, con Austoni che manca per un soffio in due occasioni l’appuntamento con il 17° gol stagionale.Le cavalcate di Kambo mettono in difficoltà i torinesi ed è sulla fascia destra, con l’apporto alla manovra di Ramponi, che i biancocerchiati creano i maggiori pericoli.

Subito all’attacco. Al terzo tentativo la squadra di Roberto Frino passa: Austoni approfitta di un errato disimpegno della difesa torinese per servire Artiglia che appoggia in rete l’1-0. E’ il 21. La partita potrebbe cambiare alla mezzora, ma è Russo a negare alla Pro Eureka un pareggio: il portiere di casa prima smanaccia su Chirone, poi coi piedi si ripete su Nosenzo. Il Verbania capisce che deve chiudere i conti e lo fa al 37’ con una prodezza di ramponi che riceve il lancio in profondità di Lenz, stoppa di petto, si porta la palla sulla linea di fondo e da posizione quasi impossibile batte Zamariola.

Prima del riposo i torinesi rischiano una autorete, ma il palo salva Francia. Nella ripresa la Pro Settimo cambia assetto: il tecnico Paolo Tosoni avanza Taraschi e passa alla difesa a quattro. I ritmi si abbassano notevolmente e le squadre si allungano. Il Verbania cerca di gestire il vantaggio, la Pro settimo prova a giocare palla a terra trovando tuttavia pochi spazi. Piotto al 25′ è costretto a calciare da fuori area, ma Russo fa buona guardia. Poi nel finale il Verbania potrebbe arrotondare il punteggio, ma Romano e Austoni sprecano il tris.

Formazioni

Asdc Verbania (4-2-3-1)
Russo, Musso, Gatti, Fortis, Lenz, Piraccini, Corio, Ramponi (44’ st Bianchi), Kambo (32’ st Romano), Artiglia, (23’ st Tinelli), Austoni (Cap.)
All. Roberto Frino
Bianchi, Romano, De Lucia, Bertolesi, Spinelli, Tinelli, Francioli, Anessi

Pro Settimo (3-5-2)
Zamariola, Nosenzo, De Letteriis, Costa, Mosca (37’ st De Paolis), Francia, Chirone (27’ st Virardi), Piotto, De Lorentiis (42’ st Fadda), Niada, Taraschi (Cap.)
All. Tosoni
Martinelli, Recano, Burei, Chiarle, Verlucca, Fadda, Gaglietta, De Paoli, Virardi

Arbitro: Sig. Munfuletto di Bra

Ammonizioni
18’ pt Russo
41’ pt Niada
35’ st Gatti

Goal:
21’ pt Artiglia
37’ pt Ramponi